Seleziona una pagina

Diventa Partner

La società biancorossa inizia la stagione 2020-2021 con la prima squadra in serie B nazionale, promozione raggiunta la passata stagione classificandosi prima del girone. 

Nel 2014 le ragazze della categoria Juniores hanno vinto il titolo di Campionesse d’Italia Juniores portando a casa lo scudetto.

Ad oggi sono circa 150 le tesserate in societa’ e 6 i campionati in attivo, con Prima Squadra, Primavera, Under 17, Under 15, Esordienti, Pulcine e Primi calci.

Questo è il Vicenza Calcio Femminile, una società che gli appassionati del pallone conoscono e seguono con fedeltà e passione fin dalla sua nascita, nel 1994.

Il grande investimento di questi ultimi anni è nel settore giovanile, vero motore di quelle societa’ che, come il Vicenza Calcio Femminile, credono nella valorizzazione dei giovani talenti del proprio vivaio da far crescere in qualita’ e professionalita’.
Tutto questo è possibile grazie a un team preparato e pronto a trasferire alle ragazze il proprio bagaglio di esperienza tecnica oltre che di entusiasmo e passione.

Utilizziamo gli strumenti più aggiornati per dare sostegno e visibilità mediatica ad ogni successo delle  biancorosse, presenti sul web sia con un il nostro sito internet www.vicenzacalciofemminile.com che con un profilo nei social network più diffusi: Instagram, Twitter e Facebook. Aggiorniamo la nostra tifoseria con messaggi in un gruppo Whatsapp.

Tre aggettivi per descrivere la società? Secondo il Presidente del Vicenza Calcio Femminile, Andrea Acerbi sono questi: “corretta, perché non amiamo i sotterfugi che altre società escogitano nel portare via le ragazze; organizzata, perché, seppur basando tutto sul volontariato, cerchiamo di darci l’un l’altro dei compiti ben precisi; ambiziosa, siamo tornati in serie B, dimostreremo a tutti chi siamo e come giochiamo”.

“Il calcio femminile non ha nulla da invidiare a quello maschile” sottolinea Acerbi “Sicuramente ci sono delle differenze a livello muscolare e per quanto riguarda la velocità di gioco, dovute alla diversa costituzione tra maschi e femmine. Ma quando un nuovo spettatore viene a vedere le nostre partite, magari spinto da curiosità, poi rimane e si appassiona, perché si lascia coinvolgere sia dal gioco che dall’ambiente”.

Aiutaci a Crescere!
Diventa nostro sostenitore