Seleziona una pagina

Le Under 19 domenica mattina hanno centrato la loro 5^ vittoria consecutiva, questa volta senza goleada: contro il Trento finisce “solo” 5-2.

Partita sempre in mano alle Biancorosse contro un avversario che però si è dimostrato cinico davanti e nelle poche volte che si è affacciato dalle parti di Papandrea, ha colpito.

Marcatrici Stocchero che con la doppietta segnata arriva a 19 gol in 6 partite e doppietta anche per Todesco; nel mezzo il gol di Penzo, il secondo consecutivo dopo essere rientrata dallo stop per infortunio.

 

La 6^ giornata di campionato prevede un inusuale posticipo di domenica mattina, si affrontano Vicenza e Trento in un Baracca molto pesante a causa delle piogge dei giorni precedenti.

Nonostante l’avvio in attacco delle Biancorosse, al 2’ c’è il primo brivido in difesa: ripartenza delle trentine, Imparato interviene in copertura e scarica per Papandrea, la n.1 non è veloce nel controllo nel controllo e viene contrastata da Bouaouni; la palla è scaricata indietro per Lucchetta che calcia in porta debolmente.

Rispondono le Biancorosse al 4’: Penzo porta palla fino in area, un difensore allontana male verso il centro dove c’è Todesco che controlla e calcia con il sinistro, conclusione che arriva docile tra le mani di Brigadoi.

 

All’8’ Penzo serve in profondità Stocchero che riesce ad anticipare Beber ma si allunga troppo la palla ed è brava Brigadoi ad intervenire in scivolata e a mandare la palla in fallo laterale.

Al 10’ le Biancorosse si portano in vantaggio: azione d’attacco insistita tra tiri rimpallati e deviazioni, alla fine la palla rimbalza sulle gambe di una giocatrice del Trento e favorisce Dal Lago che nonostante la marcatura in area riesce a calciare, sul rasoterra angolato interviene il portiere del Trento che respinge sul secondo palo dove arriva Stocchero che spinge facilmente in rete. 1-0

 

Il Trento aspetta, si difende e quando può colpisce: al 17’ Bouaouni avvia il contropiede, passaggio filtrante per lo scatto di Sartori che dal limite sinistro dell’area rientra sul destro e calcia, Papandrea in tuffo devia sulla parte inferiore della traversa e poi Bordiga arriva prima di tutte a ribadire in rete. 1-1

 

Al 21’ ci prova Zanettin a riportare avanti il Vicenza: la n.3 riceve fuori area il lungo cross di Bressan e calcia di prima intenzione, la palla è larga e si spegne sul fondo.

Al 24’ occasionissima per le Biancorosse: punizione dal limite dell’area decentrata sulla destra, rincorsa di Penzo e ottima conclusione che si stampa però sulla traversa, non troppo distante dall’incrocio alla sinistra di Brigadoi; la palla è poi allontanata dalla difesa.

 

Al 25’ Penzo serve Bressan in fascia che dal fondo crossa in mezzo, Todesco salta più alta di tutte ma riesce solo a sfiorare.

Per il gol del vantaggio però e solo questione di poco e al 27’ arriva il 2-1: Dal Lago riceve da Imparato poco dopo il centrocampo, lancio sulla sinistra che scavalca la difesa e trova lo scatto di Zanettin che resiste allo scontro con Dorigatti e davanti a Brigadoi in uscita appoggia in mezzo dove arriva Todesco che anticipa pure Stocchero e spinge in rete.

 

Il Trento si riaffaccia in attacco al 36’ ma senza creare pericoli: Lucchetta riceve a sinistra da Bouaouni, stop e girata in scivolata che si spegne sul fondo.

Al 40’ vicina al gol Penzo: la 10 biancorossa si incunea bene in area sulla sinistra ma dal fondo non riesce ad inquadrare la porta.

 

Si va a riposo sul risultato di 2-1, parziale che sicuramente accontenta più le avversarie che le padrone di casa che creano ma non pungono.

Nella ripresa il primo tiro verso lo specchio della porta è di Penzo al 56’: la sua conclusione dai 25 metri non crea però problemi a Brigadoi che in due tempi para.

Appuntamento con il gol rimandato solo di qualche istante perché al 57’ le Biancorosse allungano: Dal Pezzo mette in movimento Stocchero sulla destra, in area la n.9 alza la testa e serve al centro Penzo che si inserisce con il tempo giusto e calcia in porta trovando il 3-1.

Un gol tira l’altro e al 59’ arriva il poker: Dal Lago serve centralmente Todesco, la n.11 controlla, si gira, alza la testa e da quasi 30 metri fa partire una conclusione morbida che si insacca direttamente sotto l’incrocio dei pali. Una grandissima rete che le vale la doppietta e porta il risultato sul 4-1.

 

Il Trento però non molla e anche con un po’ di fortuna accorcia sul 4-2: Bouaouni recupera palla in fascia e crossa in mezzo per Sartori, Valerio cerca l’anticipo ma colpisce male e beffa Papandrea sul secondo palo con un autogol.

Il difensore del Vicenza ha subito l’occasione per farsi perdonare e in proiezione offensiva triangola con Stocchero e conclude di sinistro dal limite dell’area, palla che esce di pochissimo a lato.

 

Al 68’ ancora Biancorosse vicino al gol: Penzo centralmente serve sulla sinistra Dal Lago che in area conclude in diagonale, Stocchero in scivolata prova a correggere in porta ma arriva un attimo in ritardo, la sfera sfiora il palo e si spegne sul fondo.

 

Il Trento si rivede in avanti al 76’ con Sartori che da sinistra rientra sul destro e conclude, Savegnago blocca senza problemi.

Tre minuti dopo è il Vicenza a colpire ancora: Dal Pezzo centralmente serve Stocchero che si inserisce in area e in scivolata con il sinistro supera Brigadoi con il pallonetto e sigla il gol del 5-1; doppietta anche per lei.

 

All’87’ prova a segnare anche Carino, entrata di poco: cross di Grendene da sinistra, la n.14 spizza di testa sul secondo palo, palla che esce di pochissimo.

Al 90’ Penzo si guadagna una punizione sul vertice destro dell’area, alla battuta con il mancino va Dal Lago, conclusione non troppo angolata respinta di faccia da Sperandio.

 

Dopo tre minuti di recupero l’arbitra fischia la fine e le Biancorosse festeggiano la vittoria.

Buona la prestazione del Vicenza che nonostante il campo pesante è riuscito ugualmente a mostrare giocate palla e terra e tecnica individuale; forse un po’ troppo lezioso davanti a volte ma non sono mancati i gol quando le occasioni si sono dimostrate nitide.

Sabato altro appuntamento al Baracca, si recupera il derby contro il Padova inizialmente previsto lo scorso 13 novembre. Un match più tosto rispetto ai precedenti che sicuramente stimolerà le Biancorosse, sempre in scia al Brixen capolista.

 

TABELLINO

Vicenza Calcio Femminile – Trento Calcio Femminile 5-2

 

VICENZA CALCIO FEMMINILE

1 Papandrea (dal 69′ 12 Savegnago), 2 Lazzari, 3 Zanettin (dall’83’ 16 Fitch), 4 Grendene, 5 Imparato, 6 Valerio, 7 Bressan (dal 55′ 15 Dal Pezzo), 8 Dal Lago, 9 Stocchero © (dall’83’ 13 Gobbetti), 10 Penzo, 11 Todesco (dal 75′ 14 Carino)

All. Frigo Giordano

 

TRENTO CALCIO FEMMINILE

1 Brigadoi, 9 Beber, 15 Bordiga, 5 Boschi ©, 14 Bouaouni, 11 Lucchetta, 13 Bizzaro, 7 Sartori, 18 Dorigatti, 10 Tonetti, 17 Parisi

12 Sperandio, 4 Donati, 2 Macinati, 6 Litterini, 8 Vilday, 16 Tomasi

All. Monteleone Raffaele

 

Marcatrici: 10’ e 79’ Stocchero (V); 17’ Bordiga (T); 27’ e 59’ Todesco (V); 57’ Penzo (V); 63’ autogol Valerio (V)

Arbitro: Fanton Diego (Vicenza)

Recupero: 0′; 3′

 

RISULTATI DELLA 7^ GIORNATA

Permac Vittorio Veneto – Padova 0-4

Portogruaro – Virtus Padova 7-0

Brixen Obi – Pordenone RINVIATA

Vicenza – Trento 5-2

Venezia Women – Keralpen Belluno SPOSTATA AL 15 GENNAIO

 

CLASSIFICA

Brixen Obi 18

Vicenza 15

Pordenone 12 (*2 partite in meno)

Padova 12

Venezia Women 7

Portogruaro 7 (*1 partita in più)

Keralpen Belluno 5 (*1 partita in meno)

Trento 4

Permac Vittorio Veneto 4 (*1 partita in più)

Virtus Padova 0 (*1 partita in meno)

 

Marco Bedin

Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile