Seleziona una pagina

Un’altra bella notizia per i colori Biancorossi. Oltre alla promozione del L.R Vicenza, nella giornata di ieri è arrivata anche quella del Vicenza Calcio Femminile.

Il Consiglio Federale ha approvato la proposta della Lega Nazionale Dilettanti per il format della Serie B 2020/2021, ovvero la composizione di un campionato a 14 squadre in cui saranno promosse le 4 prime classificate dei gironi di Serie C e retrocederanno le ultime 2 classificate del campionato di Serie B.

Un ampliamento già discusso nel gruppo di lavoro sullo sviluppo del calcio femminile, che sarebbe stato proposto dal Consiglio Direttivo della Divisione dalla stagione sportiva 2021/22: si tratta quindi solo dell’anticipazione di un anno sul piano di sviluppo triennale.

 

Immensa la soddisfazione in via Baracca per un risultato storico, arrivato al termine di una stagione, fino a quando si è potuto giocare, decisamente travolgente:

“La felicità è enorme, anche se sarebbe stato meglio conquistare la B sul campo – commenta il Presidente Andrea Acerbi – ciò nonostante credo che ce la siamo meritata ampiamente. Ora ci sono da affrontare oneri ed onori.

Complimenti al Direttore Sportivo Agresti che è riuscito a trovare delle pedine importanti, che si sono amalgamate alla perfezione nel gruppo.

Adesso c’è bisogno di un progetto per onorare al meglio questo impegno, in una categoria impegnativa anche a livello economico, confidando in una sinergia con il maschile”

 

“Siamo entusiasti di questa notizia – aggiunge Mauro Padovan, Segretario e Dirigente, tra i fondatori della Società – la gioia è ancora maggiore dato che questo traguardo è arrivato nell’anno del venticinquesimo anniversario della fondazione.

Stiamo già pensando alla programmazione della prossima stagione in Serie B: dopo l’emergenza Covid-19 non sarà semplice, ma sono sicuro che con l’aiuto di tutti ce la faremo”

 

Francesco Brun

Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile