Vicenza e Riozzese si dividono la posta: 1-1

By
Updated: novembre 26, 2016

scritto da Marco Bedin di Calciodonne.it

Riscaldate da un tiepido sole che gioca a nascondino tra le nuvole, Vicenza e Riozzese si affrontano per la 6a giornata di Serie B, girone C.
La partita delle lombarde non dovrebbe essere particolarmente complicata e infatti già dopo 1 minuto vanno vicino al gol con Angarano che però calcia alto dopo una brutta uscita del portiere biancorosso.
Passato il pericolo iniziale, il Vicenza inizia a giocare facendo capire di non voler lasciare vita facile alle avversarie e al 6’ solo la chiamata del guardalinee gli impedisce di andare in vantaggio: Bruzzo si avventa per prima sul traversone basso e insacca, ma la palla aveva superato la linea di fondo prima di essere crossata.

All’8’ Lotto perde una brutta palla sulla trequarti con Grumelli che ne approfitta e si invola verso il limite dell’area ma calcia debolmente tra le mani di Rusu.
Altra occasione per la Riozzese 1 minuto dopo con un tiro di controbalzo di Baronchelli che si spegne sul fondo solo per un soffio.

Per 15 minuti le squadre si studiano e si gioca soprattutto a centrocampo, senza che una prevalga sull’altra. Al 25’ però il Vicenza attacca con Lotto che entra in area e viene atterrata. Dagli spalti l’intervento sembrava regolare, ma l’arbitro, più vicino all’azione, decreta senza esitazioni il calcio di rigore per le biancorosse. Dal dischetto si presenta Bardin ma è sfortunata e non inquadra la porta: buona esecuzione con portiere a sinistra e palla diretta all’incrocio destro che però esce per un soffio.
Orlando, estremo difensore della Riozzese, tira un sospiro di sollievo insieme alle compagne ma neanche 5’ dopo deve capitolare. È proprio la n.8 Bardin che si fa perdonare dell’errore dal dischetto con un taglio perfetto: raccoglie il passaggio di Maddalena, fa qualche metro palla al piede, aspetta l’uscita del portiere e la trafigge con un rasoterra dopo averlo aggirato. Al 30’ è 1-0.

Qualche minuto più tardi, evidentemente spronata dal rigore sbagliato, Bardin sfiora anche la doppietta con un colpo di testa sul calcio d’angolo battuto dalla solita Maddalena.
È una fase di gioco in cui il Vicenza gioca meglio, ma la Riozzese approfitta di un errore della difesa e riesce a trovare il pareggio. Su una palla a mezza altezza, Missiaggia colpisce male di testa regalando palla a Grumelli che si invola tutta sola verso la porta e batte Rusu in uscita. All’36’ è 1-1.

Il Vicenza reagisce e prima della pausa potrebbe chiudere in vantaggio il primo tempo ma il tocco di Bruzzo dalla trequarti con Orlando in uscita disperata, non è preciso.

Il secondo tempo il gioco è spesso in mano alla Riozzese con il Vicenza che non trova quel guizzo in più dalle neoentrate e sfrutta qualche occasione dopo la metà della ripresa.
Al 49’ Lacchini in proiezione offensiva, ringrazia per lo spazio lasciato dalla difesa biancorossa e lascia partire direttamente “da casa sua” una “maledetta” alla Pirlo: per qualche secondo cala il silenzio finché il pallone non sbatte sulla traversa e viene allontanato dalla retroguardia di casa.

Ancora ospiti pericolosamente in avanti che vanno vicini al raddoppio addirittura tre volte nel giro di pochi minuti. Al 60’ Rusu regala palla a Grumelli che mette al centro per Oleotti; la n.9 si attarda e perde il pallone. Sempre dai piedi della n.8 arriva un’altra occasione ma questa volta il portiere vicentino si supera e alza sopra la traversa il colpo a botta sicura di Angarano. Chiude infine questo arrembaggio Oletti che anticipando Rusu in uscita, gira sopra la traversa.

Il Vicenza esce da questa fase di torpore e va vicino al gol del vantaggio con Frighetto che però si vede deviare il tiro da due passi dal portiere in uscita su una mischia in area.

All’88’, avviene uno scontro duro a centrocampo tra il capitano biancorosso Lotto e la n.4 lombarda Di Giulio: dopo qualche minuto la prima si rialza, per la seconda invece c’è bisogno dell’intervento della barella con i medici che la portano dentro all’ambulanza per accertamenti.

Nei 5’ di recupero, nonostante l’inferiorità numerica per l’uscita anticipata dal campo della centrale rosanero, la Riozzese sfiora il colpaccio con Angarano che però trova la pronta risposta del portiere di casa.

Finisce così 1-1 una partita vivace ma un po’ troppo nervosa nel finale.
Pochi rimpianti per il Vicenza che trova il primo punto tra le mura amiche contro una squadra leggermente più forte nella carta.

La Riozzese si rialza dopo la goleada subita dalla Fimauto Valpolicella ma non riesce a trovare i 3 punti perché le avversarie non hanno affatto demeritato.

A fine partita, bel gesto di fair play del capitano biancorosso Lotto: invece che andare subito in spogliatoio, chiede di poter salire 5 minuti sull’ambulanza per sincerarsi delle condizioni di Di Giulio. Il nostro augurio è che non sia niente di grave e che possa tornare il più presto possibile a giocare.
TABELLINO

Vicenza – Riozzese 1-1

Vicenza (4-3-1-2):
Rusu; Canella, Pegoraro (71’ Pomi S.), Missiaggia, Pomi R.; Calandra (46’ Novello), Maddalena (83’ Bertoncello), Bardin; Lotto (C); Bruzzo, Frighetto
All. De Bortoli Alessandro

Riozzese (4-1-4-1)
Orlando; Lacchini (C), Tugnoli, Di Giulio, Straniero; Baronchelli (67’ Mariconti); Grossi (46’ Mauri), Pasquino, Grumelli, Angarano; Oleotti (76’ Gatti)
All. Festa Matteo

Arbitro: Cannata Daniele (Faenza)
Assistenti: Zanon Giovanni, Porceddu Matteo (Vicenza)

Gol: 30’ Bardin (V), 36’ Grumelli (R)

Ammonite: Tugnoli (R), Missiaggia (V)

Recupero: 1’; 5’

Marco Bedin
Calciodonne.it

Condividi su:

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Info su uso dei cookies

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi